Putin e l’avversione al dissenso

Con la caduta della Cortina di Ferro Vladimir Putin si rivelò la persona giusta per riequilibrare i rapporti tra lo Stato e i veri detentori del potere nel paese, gli oligarchi.

Nominato Presidente il 31 dicembre del 1999, Putin assegnò i posti chiave nel Paese ai i suoi fedelissimi. Da quel momento in poi lo sceriffo era uno ed uno solo e non vi era dubbio su dove venivano prese le decisioni. Il Cremlino si trasformò nel baricentro del potere e la Duma insieme al Consiglio della Federazione fungevano da centri di potere periferici dove le decisioni venivano formalizzate in disegni di legge. In un simile contesto il dissenso da parte di alcuni non era inaspettato.

Diversi oppositori hanno cercato di far luce su schemi di corruzione e abuso d’ufficio del Presidente, subendo maltrattamenti, tentativi di repressione e, in fine, uccisioni che hanno fatto notizia in tutto il mondo, da Politkovskaya a Nemtsov.

Russia’s Milestones Are Gravestones

https://www.rferl.org/a/nemtsov-murder-russia-political-killings-putin/28586632.html

By RFE/RL

Negli ultimi anni una voce si è sentita più di tutte, quella di Alexey Navalny, giovane avvocato che ha deciso di mobilitare le masse contro Putin in maniera creativa, attraverso video inchieste per svelare la corruzione nei ranghi più alti del potere. Un attacco imperdonabile contro le autorità al quale, come vedremo successivamente, Cremlino ha risposto con forza, forse questa volta troppa. Un boomerang che è tornato a colpire il Presidente russo come mai prima nei suoi oltre vent’anni al comando del Paese.

Published by Vlad Gonța

My name is Vlad, I'm from Moldova, Rep. of and i'm keen on Maths, Finance and Geoplitics. I'm studying at Univestity of Bologna, Faculty of Statistical Science, Bachelor in Finance, Insurance and Business from September 2016. I graduated in July 2016 in Economics and Tourism at ITT Marco Polo Rimini with 96/100, with a Thesis on ''International terrorism and its impact on global economic and social security''.

%d bloggers like this: