Fascismo: l’ascesa delle camicie nere

La situazione economica e sociale dell’Italia dopo 1918 era drammatica. In tempo di guerra gli industriali si erano arricchiti mentre lo Stato, al contrario, era sprofondato in un abisso. Il debito pubblico era aumentato del 650%, la svalutazione della lira significò un pesante aumento dei prezzi di tutti i prodotti importati in Italia.